Fra nord e sud

Ogni popolo che si colloca a Nord di un altro tende a disprezzare e, quel ch’è peggio, sfruttare quello più a Sud.  Ci sono tante documentazioni della tendenza che, quanto più è ingiusta, tanto più si ritorce poi contro il Nord. I misfatti del Nord contro il Sud durante l’unificazione italiana vengono oggi pagati con la pervasività mafiosa.  L’emigrazione verso Nord delle popolazioni che “il petrolio ce l’hanno sotto i loro piedi”, come diceva Mattei, ma è stato rubato da Nord, finirà anche peggio se non interveniamo sulle dialettiche Mussulmani-Cristiani. Dopo aver ottenuto la fiducia di tanti meridionali italiani come piemontese alla presidenza dell’Ordine degli Psicologi della Campania, adesso riprendo quei contatti, anche da Sud a Nord, ad es. per disinnescare la grave ingiustizia dei Paesi nordici che stanno rovinando il lavoro italiano per farcelo delocalizzare a casa loro.

Sardi Muslim-Christian dialectics (PP presented to Milan ECP)

Psicologi per salvare il lavoro italiano